Arte libera
Arte libera


"El denter l’è per el padron
el fora l’è per i cuion
l’interno è per il padrone
l’esterno è per gli sciocchi"       


Proverbio Gravellonese a proposito delle case
 
Duecento anni fa un nobile si fece fare un bellissimo giardino all’inglese. Duecento anni dopo il Comune gli ha creato a fianco un grande parco pubblico con laghetti, colline, paludi, boschi.
 
Abbiamo la fortuna di abitare in uno dei pochi angoli della affollata terra di Lombardia dove il cielo non si impiglia fra le case ma scende a toccare i campi e  i sole che tramonta dietro le Alpi.
 
Gravellona fu un paese signorile per pochi
Ora diventa bello per tutti.
 
Gravellona sembra ancora un paese
 
In mezzo c’è la chiesa, la piazza, il municipio e le scuole.
Le case si allargano a cerchio e nessuna osa essere più alta della chiesa e del campanile.
Così era una volta per tutti i paesi e per le città.
Il viaggiatore vedeva da lontano il campanile e le case intorno, come pulcini con la chioccia.
Oggi si vede prima l’accozzaglia di cemento delle periferie e bisogna chiudere gli occhi sulle porcherie edilizie recenti per arrivare al cuore dei rinomati borghi d’arte italiani dove ci sono le cattedrali, i castelli, le piazze, i palazzi…
 
E’ come entrare in una casa dal cesso o dalla cucina…
 
A Gravellona, invece accoglie chi arriva….
 
 
con un giardino,
con delle sagome agresti
con un segno di benvenuto.
con un viale …
 
NATALE 2014
 
E’ stato detto: “l’Italia è una nave che affonda e, mentre affonda, i passeggeri di prima classe sul ponte stanno ancora a litigare per i posti migliori.”
 
A giudicare da certi politici, intellettuali, funzionari ultra pagati, dai molti piccoli e grandi parassiti mantenuti dalla tasse di chi lavora, che non mollano un privilegio e sicuro abbandoneranno la nave come Schettino (per loro la scialuppa di salvataggio è assicurata e li attende un paradiso all’estero)… l’immagine della nave è vera.
E poi ci sono tanti ancora che allargano la falla aumentando il caos, difendendo le porcherie, spingendo le pretese …
Ma c’è un'altra Italia che resiste, che impara ad adattarsi, che si inventa delle risorse, che stringe i denti e non frigna …
Questa seconda Italia non è facile vederla perché è silenziosa, discreta.
Ma c’è. Vediamo di raccontarla a Gravellona
Un nuovo volontario si è offerto di aprire e chiudere i nuovi giardinetti alla valletta (via Padania)
La onlus Io amo Gravellona ha iniziato a far fare lavoretti di manutenzione al paese a persone in difficoltà (vedere articolo) e sta approntando un sito turistico per Gravellona che aiuti a creare economia in paese.
I ragazzi della biblioteca hanno organizzato una miriade di corsi …
La pallavolo e il calcio vanno avanti, il parco va avanti, l’arte va avanti, la musica va avanti, l’Auser va avanti, il Teatro va avanti, l’oratorio va avanti, la Casa di riposo va avanti, la Fondazione (asilo) Figari va avanti, l’Asig va avanti, la corale va avanti e tante altre iniziative vanno avanti …
Sono tutti servizi ai cittadini fatti da volontari.
E’ tanto per un paese di meno di tremila abitanti.
A proposito: il Governo vuole fare accorpare i Comuni con meno di 5000 abitanti!
Il consiglio Comunale di Gravellona ha votato all’unanimità la richiesta di deroga da questo obbligo, deroga resa possibile dal fatto che in Lombardia siamo circondati solo da comuni Vigevano, Cassolnovo, Cilavegna superiori a 5000 abitanti che ci ingloberebbero facendoci sparire. Con tutti gli sprechi dei grandi Comuni come  Roma, gli sprechi degli enti statali e delle Regioni, incredibile l’accanimento dei Governi nei confronti dei piccoli Comuni che non sperperano!
Ci avviamo al Natale, un tempo festa dell’abbondanza per tutti, oggi momento di riflessione di fine anno.
In periodo di grave disoccupazione di molti, in assenza, per ora, dei cambiamenti delle regole che hanno portato alla disoccupazione, Gravellona reagisce con la solidarietà.
Ottimo!
Ma non basta.
Occorre creare economia!
Chi ha idee, oltre al programma comunale di creare qualche posto di lavoro col turismo, chi ha idee le tiri fuori e le metta in pratica presto!