Il secondo dei cinque nuovi quadri, comparsi a Gravellona
03/11/2018
Il secondo dei cinque nuovi quadri, comparsi a Gravellona


L'autore è Daniele Ranzoni (Intra - VB 1843 - 1889) e il titolo è: "I giocatori di morra".
Realizzato nel 1864 con la tecnica della tempera su stuoia, l'originale ha queste dimensioni 179 cm x 43 cm 

Nato a Intra, sul Lago Maggiore, da famiglia popolare, ottiene l’iscrizione alla Accademia di Brera a Milano, poi all'Accademia Albertina a Torino, sostenuto finanziariamente da alcuni signori di Intra. 
Il lago Maggiore era allora frequentato dal top della aristocrazia internazionale, nelle splendide ville che ancor oggi sono meta di turismo del paesaggio.
A Milano, partecipa al movimento della Scapigliatura, ospite di Tranquillo Cremona. 
Dal 1873 al 1877 frequenta assiduamente la villa del principe Troubetzkoy, e ne diviene maestro dei figli.
Nel 1877, su invito della famiglia inglese dei Medlycott, si trasferisce in Inghilterra, nella campagna del Somerset, dove si afferma come pittore della nobiltà e della nuova borghesia. 
In seguito al rifiuto dei suoi dipinti, presentati all'Annual Exhibition of Works of Living Artists, il pittore, amareggiato, ritorna a Milano.
Sono anni di fervore creativo, ma presto inizia di un grave periodo di crisi, segnato da fasi alterne di inerzia e di attività, culminate nel ricovero in un ospedale psichiatrico. Muore in solitudine a Intra nel 1889.
Daniele Ranzoni ha contribuito all'evoluzione della pittura lombarda, rinnovando il linguaggio figurativo secondo le ricerche “scapigliate”, che tendono a disgregare la forma del personaggio ritratto in un fatto luminoso fuso nell'atmosfera circostante.
Qui abbiamo però un dipinto giovanile, precedente alle sfumature della Scapigliatura: una scena popolare che ben si adatta a questo vecchio vicolo.
 
Per gentile concessione del Museo del Paesaggio di Verbania

#ranzoni #intra #igiocatoridimorra #gravellonalomellina #scapigliatura #selaseva #selasevagneva #800 #pittura #1800