Il terzo dei cinque nuovi quadri, comparsi a Gravellona
06/11/2018
Il terzo dei cinque nuovi quadri, comparsi a Gravellona


L'autore è Adolfo Tommasi (nato a Livorno nel 1851 e scomparso a Firenze nel 1933) e il titolo è: "Le spannocchiatrici (Il canto della sfoglia)". Realizzato nel 1895

Cugino dei fratelli pittori Ludovico e Angiolo, si formò sostanzialmente da autodidatta nell'ambito dell’atmosfera umana e culturale dei macchiaioli, che a Livorno stava sfornando un numero straordinario di grandi artisti.
Il naturalismo che dall'inizio lo contraddistinse si temperò man mano in un luminismo più accentuato, riecheggiante soluzioni impressionistiche, per cui usò una sua personale tecnica mista olio-pastello.
La sua cagionevole salute gli impedì di avere una regolare e continua attività artistica.
La sua opera si compone prevalentemente di paesaggi toscani e liguri, nonché di scene di vita quotidiana.
Qui ci dipinge una scena di piacevole lavoro collettivo, abituale anche a Gravellona fino a pochi decenni fa. Dopo il raccolto, la presenza di giovani, adulti, ragazze e ragazzi, che sfogliano insieme le pannocchie di granoturco, fa nascere spontaneamente la voglia di cantare. 

Per gentile concessione della Collezione Privata Palazzina Regia Montecatini Terme

#tommasi #livorno #firenze #lespannocchiatrici #gravellonalomellina #selaseva #selasevagneva #800 #pittura #1800 #macchiaioli